Ladri di rame

Ancora un tentato furto in un impianto di depurazione, a Perugia: è il sesto episodio in poche settimane. I filmati delle telecamere al vaglio degli investigatori.

Ladri di rame
Tgr
Il depuratore di Ponte Valleceppi


E' stato il tempestivo intervento di una squadra di tecnici di umbra acque a sventare l'ennesimo furto di rame da un impianto di depurazione. E' successo la scorsa notte a ponte Valleceppi, alle porte di Perugia. Alcuni malviventi si sono introdotti nell'area dell'impianto e hanno cominciato a tagliare decine di metri di cavi in rame, accatastandoli nel piazzale esterno. La scena è stata però ripresa dalle telecamere di videosorveglianza della struttura. All'arrivo dei tecnici i ladri sono scappati a mani vuote, lasciandosi dietro uno scenario di devastazione. I danni all'impianto - informa una nota di Umbra acque - sono ingenti e la società è stata costretta a noleggiare dei gruppi elettrogeni per far ripartire il depuratore che dovrebbe tornare operativo entro un paio di giorni.
Ad inizio agosto i ladri avevano preso di mira il depuratore Umbra acque di Cascianella, a Todi. Pochi giorni fa un altro tentato furto nel depuratore di Costano, nel comune di Bastia Umbra. Nella prima metà di agosto gli assalti si erano invece concentrati sui depuratori gestiti da valle umbra servizi. Tre furti nel giro di quindici giorni, l'ultimo dei quali aveva messo fuori causa l'impianto di Casone, a Foligno. La certezza è quella che una o più bande specializzate in furti di rame abbiano preso di mira la Regione. I carabinieri, che hanno raccolto tutte le denunce, indagano e stavolta potrebbero avere a disposizione qualche elemento in più grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza.