Sfruttamento della prostituzione: smantellato giro, misure cautelari per 22 cinesi

L'operazione dei carabinieri ha portato anche al sequestro di 11 centri massaggi

Sfruttamento della prostituzione: smantellato giro, misure cautelari per 22 cinesi
tgr
Carabinieri Assisi

E' partita dall'Umbria l'indagine che ha portato all'individuazione di una rete sul territorio nazionale, dedita allo sfruttamento della prostituzione. I carabinieri della compagnia di Assisi stanno eseguendo l'applicazione di misure cautelari emesse dal GIP del tribunale di Perugia nei confronti di 22 persone, tutte cinesi. I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento ed allo sfruttamento della prostituzione, favoreggiamento della permanenza e della collocazione di manodopera clandestina, riciclaggio dei proventi illeciti e presentazione di false documentazioni alle autorità di P.S.  L'operazione ha portato anche al sequestro di undici centri massaggi, quattro appartamenti, due autovetture e numerosi conti correnti bancari, individuati nelle province di Perugia, Lodi, Verona, Bologna, Firenze, Prato, Arezzo, Fermo, Ascoli Piceno, Teramo e Brindisi