Tentato furto di rame all'impianto di depurazione di Umbra Acque

Ladri messi in fuga grazie alla videosorveglianza, ingenti però i danni. E' il terzo episodio di questo tipo

Tentato furto di rame all'impianto di depurazione di Umbra Acque
Tgr
La sede di Umbra Acque

Sono stati decisivo l'impianto di videosorveglianza e di telecontrollo per sventare il furto all'impianto di depurazione di Umbra Acque, a Ponte Valleceppi. Nella notte tra venerdì e sabato alcune persone sono entrate nella struttura con l'intento di rubare cavi elettrici in rame, senza successo però perché una squadra di tecnici è intervenuta dopo pochi minuti e i ladri sono scappati a mani vuote dopo aver tagliato decine e decine di metri di cavi che erano stati accatastati nel piazzale per essere portati via.
Vandalizzate anche alcune delle strutture dell'impianto, con ingenti danni stimati
Umbra Acque, che ha subito informato Arpa dell'accaduto, ha immediatamente noleggiato dei gruppi elettrogeni in modo tale da far ripartire l'impianto nel giro di un paio di giorni. 
Non è la prima volta che accade un fatto simile ai danni delle strutture della società: a inizio agosto un furto di rame era stato messo a segno all'impianto di depurazione di Cascianella (Todi) e questa settimana c'è stato un altro tentativo in quello di Costano, nel comune di Bastia. In tutti e tre i casi presentata denuncia ai Carabinieri.