Estorsione, arrestati due uomini

Dopo il furto in un negozio pakistano i titolari avvicinati con la richiesta di denaro per avere indietro la refurtiva

Estorsione, arrestati due uomini
Polizia
Uno dei due arresti da parte della Polizia è avvenuto in flagranza di reato

Arrestato per estorsione e ricettazione un tunisino di 30 anni. Le vittime sono due fratelli pakistani, titolari di un'attività commerciale a Perugia.

Lo scorso 10 settembre il loro negozio era stato oggetto di una spaccata, durante la quale erano stati portati via una affettatrice, una friggitrice, un kit di contenitori in metallo e un televisore, per un valore totale di circa tremila euro. Poco dopo, uno dei due titolari è stato avvicinato da due persone, che gli avrebbero chiesto 500 euro per riavere la refurtiva. L'uomo ha accettato, dandogli un successivo appuntamento, durante il quale però si sono presentati gli agenti della polizia di Perugia.

Uno dei due uomini, un italiano, è stato arrestato sul posto, mentre il tunisino è stato rintracciato successivamente. Nella casa dove entrambi abitavano è stata ritrovata buona parte della refurtiva.