In corteo in difesa della sanità pubblica

Cgil e Uil criticano il piano regionale chiedendo modifiche prima dell'approvazione definitiva. La Cisl non aderisce

In corteo in difesa della sanità pubblica
tgr
La manifestazione in piazza IV novembre

Dopo la pandemia, dopo i tagli degli ultimi decenni e in mezzo alla gente che soprattutto nelle periferie della Regione chiede una sanità più efficiente e più presente sul territorio. Centinaia di persone a questa mattina a Perugia per la manifestazione indetta da Cgil e Uil in difesa della sanità pubblica regionale. Iniziativa alla quale, pur dopo mesi di cammino unitario, non ha aderito la Cisl. 

Una mobilitazione partita dai territori e dalle tante istanze locali che in questi mesi hanno mobilitato sindacati e parti sociali. Dai danni al sistema sanitario lasciati dalla pandemia alle promesse, non rispettate, di rinforzare i presidi di salute su un territorio difficile, variegato e contraddistinto da tanti piccoli centri urbani e di montagna con una popolazione che invecchia e spesso si sente abbandonata. 

Nel servizio di Massimo Solani le interviste a Vincenzo Sgalla segretario generale Cgil Umbria e Maurizio Molinari segretario regionale Uil Umbria

 

L' arrivo del corteo tgr
L' arrivo del corteo
La manifestazione in piazza tgr
La manifestazione in piazza
Gli slogan della manifestazione tgr
Gli slogan della manifestazione
Le testimonianze sul palco tgr
Le testimonianze sul palco