Senza medici

Da dicembre dell'anno scorso è sospeso il servizio di continuità assistenziale. L'unico medico di famiglia assiste 1800 pazienti

Senza medici
tgr
medico

Il servizio di guardia medica, a Lugnano in Teverina, è stato soppresso senza preavviso il 17 dicembre 2021. Una mail inviata dalla Usl Umbria 2 al Comune parlava di "sospensione temporanea" a causa della grave carenza di medici, aggravata dalla pandemia. Dieci mesi dopo nulla è cambiato e i cittadini di Lugnano in Teverina e dei confinanti comuni dell'amerino sono costretti a rivolgersi, per emergenze, ai presidi di Amelia o Montecchio. “Il disservizio è enorme - dice il sindaco Gianluca Filiberti - soprattutto in un paese con molti residenti anziani che hanno difficoltà a spostarsi”. 

L'avviso di sospensione del servizio Tgr
L'avviso di sospensione del servizio

Il presidio di Lugnano in Teverina - continua il primo cittadino - serviva un bacino di 10 mila persone che raddoppiano nel periodo estivo. Come se non bastasse, in assenza della guardia medica, molti pazienti intasano il pronto soccorso di Terni o di Orvieto senza reale necessità". La carenza di camici bianchi riguarda anche i medici di famiglia. Dopo il pensionamento del collega che serviva i comuni di Alviano e Guardea il dottor Litomarga, a Lugnano in Teverina, ha visto crescere i suoi mutuati fino a 1800. E tra meno di due anni andrà in pensione. Una situazione che è l'emblema delle enormi difficoltà della sanità territoriale umbra. Con gli avvisi pubblicati lo scorso anno la Usl Umbria 2 ha reperito solo 3 dei 27 medici mancanti nella continuità assistenziale. E interi comprensori come l'amerino, con un'alta percentuale di residente anziani, sono rimasti senza servizi medici.

di Riccardo Milletti