Picchiata dal compagno per il pranzo

Una donna ha denunciato di essere stata aggredita dal fidanzato, denunciato alla polizia, perché il pranzo non era ancora in tavola.

Picchiata dal compagno per il pranzo
questura
La questura di Perugia

Ha aggredito la compagna perché il pranzo non era ancora pronto. La vittima ha immediatamente sporto denuncia, raccontando agli agenti della Questura di Perugia che il compagno 36enne, in evidente stato di ebbrezza, aveva iniziato un'accesa discussione perché il pasto non era ancora in tavola. Un litigio che era degenerato, con l'uomo che ha sbattuto in terra la pentola con l'acqua bollente, causando ustioni alla fidanzata, che era stata anche afferrata con violenza al collo. Riuscita a liberarsi, mentre si avvicinava alla porta, è stata raggiunta alla testa da un oggetto. Gli agenti, sentito il racconto, hanno affidato la donna alle cure sanitarie, invitandola a denunciare l'accaduto anche ai centri anti violenza. Poi si sono recati nell'abitazione per interrogare il 36enne, che ha ammesso di aver avuto una discussione con la compagna, ma negando che questa fosse degenerata in violenza fisica. E' stato denunciato per lesioni personali aggravate.