Tenta di investire con l'auto la ex compagna e la figlia

Un 58enne è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio aggravato e inottemperanza del divieto di avvicinamento

Tenta di investire con l'auto la ex compagna e la figlia
tgr
Questura di Perugia

Non avrebbe potuto avvicinarsi all'ex compagna e invece l'avrebbe pedinata e tentato di investirla. Un cittadino albanese di 58 anni e' stato arrestato a Perugia dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio aggravato e inottemperanza del divieto di avvicinamento. Secondo quanto riferito dalla Questura, la donna aveva notato la presenza dell'ex compagno all'interno di un'auto parcheggiata nei pressi dell'ingresso dell'edificio in cui lavora. Intimorita, ha immediatamente allertato la figlia che, poco dopo, insieme al fidanzato, l'ha raggiunta per riportarla a casa. Dopo essersi allontanati, i tre hanno deciso di fermarsi a un bar quando, all'improvviso, hanno notato il 58enne sopraggiungere in auto. La donna, spaventata, ha quindi chiesto l'intervento della polizia. In attesa dell'arrivo dei poliziotti, il fidanzato della figlia ha avvicinato l'uomo invitandolo ad allontanarsi e a non molestare la madre della fidanzata. Dopo una breve discussione, l'uomo ha effettuato una manovra repentina, tentando piu' volte di investire il giovane, per poi dirigere l'auto contro l'ex compagna e la figlia. Agli agenti l'uomo ha riferito, al contrario, di non conoscere le tre persone e di essere stato vittima di un'aggressione. Dagli accertamenti degli operatori e' emerso che la persona identificata, oltre ad essere gravato da numerosi precedenti per atti persecutori nei confronti dell'ex compagna, era anche destinatario di un divieto di avvicinamento alla donna e ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa.