Gubbio : sconfitta amara con la Recanatese

Finisce 3-1 per i marchigiani al Barbetti. Gli uomini di Braglia non entrano in partita

Gubbio : sconfitta amara con la Recanatese
Lcc
Gubbio Calcio

Pranzo indigesto per il Gubbio, che al Barbetti nell'inedita sfida delle ore 12 incassa la seconda sconfitta consecutiva. E se quella di Cesena poteva starci, visto il valore dell'avversario, l'1-3 con la Recanatese è inaspettato e per certi versi sorprendente. Ma la cosa che più sorprende è di nuovo l'avvio shock dei rossoblù che esattamente come al Manuzzi restano negli spogliatoi. La Recanatese di Giovanni Pagliari ne approfitta per piazzare un terribile uno-due poco dopo il quarto d'ora. Entrambi scaturiti da calcio d'angolo. Prima l'ex Sbaffo con un geniale colpo di tacco sotto misura, poi è Alfieri a raccogliere una corta respinta infilando l'incolpevole Di Gennaro. Due colpi durissimi dai quali la squadra di Braglia fatica a rialzarsi. Solo nel finale di tempo un'acrobazia da urlo di Bulevardi, subentrato in corso d'opera, permette al Gubbio di tornare in partita. Il tempo per una storica rimonta ci sarebbe, ma i rossoblù ad inizio ripresa sciupano la più clamorosa delle occasioni. Tocco col braccio di un difensore avversario, calcio di rigore che proprio Bulevardi si fa respingere da Fallani, decisivo poi su un tentativo di autogol e su un paio di conclusioni ravvicinate di Spina e di Arena. Nel momento di massimo sforzo, gli ospiti in ripartenza colpiscono con Carpani, un tiro cross, più cross che tiro, che s'infila nel sette. Finisce 3-1 per la Recanatese, che grazie a questo successo si tira fuori dai play out. Per il Gubbio il primato di qualche giornata fa sembra solo un lontano ricordo e tre ko casalinghi in 13 giornate sono troppi per poter aspirare a traguardi importanti.

di Luca Pisinicca