Picchiava la moglie, condannato

Due anni e sei mesi di reclusione per lesioni personali e maltrattamenti in famiglia per il 34enne residente ad Amelia. E' ora in carcere a Terni

Picchiava la moglie, condannato
CC
I carabinieri di Amelia

Aveva picchiato più volte la moglie, anche in presenza della figlia, ferendola e minacciandola di morte. Una spirale di violenza che di espandeva quando l'uomo era in stato di ebbrezza. Gli episodi risalgono al 2020. La donna aveva deciso di denunciare e di rivolgersi poi al centro antiviolenza di Terni. A distanza di quasi due anni è arrivata la condanna per il 34enne, residente in una frazione di Amelia: due anni e sei mesi di reclusione per i reati di lesioni personali e maltrattamenti contro familiari conviventi. Ad eseguire l'ordine di carcerazione, emesso dalla Procura di Terni, i carabinieri della stazione di Amelia.