Un danno economico da 5 milioni e mezzo

Reiterate ed illegittime proroghe di contratti. Per questo la Corte dei Conti ha condannato 9 dirigenti ed ex dirigenti della sanità umbra

Un danno economico da 5 milioni e mezzo
Web
La Corte dei Conti dell'Umbria

Reiterate ed illegittime proroghe di contratti in ambito sanitario tra Azienda ospdaliera di Perugia, Asl Umbria 1 e la società Sogesi. Per questo 9 tra dirigenti ed ex dirigenti avrebbero provocato un danno economico pari a 5 milioni e mezzo di euro.  Lo ha stabilito una sentenza della Corte dei Conti dell'Umbria che ha condannato, per cifre risarcitorie differenti, Manuela Pioppo, Diamante Pacchiarini, Carlo Nicastro, Walter Orlandi, Emilio Duca, Maurizio Valorosi, Pasquale Parise, Doriana Sarnari e Andrea Casciari. Il danno si sarebbe verificato perché, con la proroga, Azienda ospedaliera e Asl avrebbero continuato a pagare un prezzo superiore a quello che avrebbero potuto sostenere se fosse stata effettuata una procedura comparativa.