Droga, interrogatori in corso per convalidare gli arresti

Davanti al gip 13 persone coinvolte nella maxi operazione. L'organizzazione italo-albanese riforniva le piazze più importanti della regione

Droga, interrogatori in corso per convalidare gli arresti
tgr
gip

E' cominciato stamattina il lavoro del giudice per le indagini preliminari chiamato a convalidare gli arresti delle 13 persone che, secondo la procura di Perugia, facevano parte di un'associazione a delinquere in grado di far arrivare in Umbria e spacciare - principalmente nelle piazze di Terni, Foligno e Spoleto - 20 chili di cocaina al mese.
Il gip aveva disposto la custodia cautelare in carcere per nove persone, sette albanesi e due italiani, tutti ventenni e trentenni che erano al vertice dell'organizzazione, secondo gli inquirenti. Per altri tre albanesi e un italiano 50enne, il gip aveva disposto gli arresti domiciliari. Non è stato possibile eseguire tutte le misure perché quattro indagati risultano irreperibili e sono ancora ricercati. L'indagine, cominciata nel 2020, ha interessato anche le province di Rimini, Bologna e Macerata, e aveva già portato all'arresto in flagranza di 22 persone e al sequestro di 9 chili di cocaina e 2 di eroina. Il gruppo criminale disponeva anche di diverse pistole e di decine di autoveicoli che i sodali potevano utilizzare. I proventi milionari del giro di spaccio venivano investiti in immobili e attività commerciali, sia in Umbria sia in Albania.