Due possibili acquirenti per la Treofan

Le novità emerse nel tavolo ministeriale. L'attuale proprietà disposta a cedere i macchinari

Due possibili acquirenti per la Treofan
Tgr Umbria
Interni della Treofan di Terni

C'è l'interesse concreto di due acquirenti e la disponibilità della proprietà a cedere l'uso dei macchinari per far ripartire la produzione. E' quanto è emerso oggi nel tavolo al ministero per le Imprese e il Made in Italy sulla vertenza Treofan. "Durante la riunione - si legge in una nota del ministro - è stata confermata l'esistenza di due potenziali acquirenti del sito di Terni, i quali tra due settimane presenteranno il loro piano industriale, dando così concretezza alla proposta. Il Piano verrà illustrato alle parti sociali nei primi giorni di gennaio".
Entro la prima metà di gennaio, previa verifica dell'advisor di Treofan, la questione passerà al tavolo di crisi coordinato dal Mimit con le Istituzioni locali. La proprietà ha anche dichiarato la disponibilità a cedere i macchinari per riprendere la produzione quanto prima.
“Ringrazio tutti i presenti al tavolo per il senso di responsabilità dimostrato e siamo al lavoro, anche con regione Umbria (”Le risorse per prorogare la Cig ci sono", ha detto l'assessore Fioroni) e comune di Terni, per una soluzione positiva" ha commentato il sottosegretario Fausta Bergamotto che ha le deleghe del Mimit per i tavoli di crisi.