Incidente di caccia a Padule di Gubbio

Un 34enne è stato ferito a una spalla da un colpo di fucile. Operato, è ricoverato in ospedale

Incidente di caccia a Padule di Gubbio
tgr
Il colpo è partito durante una battuta di caccia

Resta sotto osservazione all'ospedale di Perugia ma non è più in pericolo di vita, l'uomo di 34 anni che è rimasto coinvolto in un incidente di caccia avvenuto nei boschi di Padule, nel comune di Gubbio. L'eugubino, classe 1988, era impegnato in una battuta al cinghiale quando è stato raggiunto da un colpo di fucile alla spalla, partito per errore da un cacciatore di 68 anni, residente a Nocera Umbra. Il giovane è stato trasportato in codice rosso al Santa Maria della Misericordia, dove è stato sottoposto a intervento chirurgico per la rimozione del proiettile che ha rischiato di ucciderlo. Sul caso indaga la procura della Repubblica di Perugia, che dovrà ricostruire la dinamica dell'accaduto. Il cacciatore che ha esploso il colpo è stato denunciato a piede libero con l'ipotesi di lesioni personale colpose. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri forestali di Perugia e dalla compagnia di Gubbio, il giovane stava partecipando alla battuta assieme a una decina di cacciatori piuttosto esperti, quando il 68enne avrebbe fatto fuoco, forse per un fruscio, senza rendersi conto che non si trattava di un cinghiale.