Omicidio Terni, Obagbolo resta in carcere

L'avvocato ha rinunciato all'istanza di riesame: "Non ci sono le condizioni"

Omicidio Terni, Obagbolo resta in carcere
Tgr
Il luogo dell'omicidio a Terni

Samuel Obagbolo resterà in carcere. Il ventiseienne nigeriano accusato di aver ucciso a calci e pugni a Terni Rihda Jamaaoui, è difeso dall'avvocato Francesco Montalbano Caracci, che ha annunciato di voler rinunciare all'istanza di riesame, prevista per oggi. Non ci sarebbe un eventuale alloggio per l'uomo nel caso ottenesse i domiciliari, dice il legale, che comunque ritiene non vi siano, al momento, le condizioni per la concessione della misura meno afflittiva. L'avvocato auspica che le indagini continuino e che si possano trovare testimoni dell'accaduto, per capire cosa sia realmente successo.