Sir a passo spedito anche in Champions

I Block Devils campioni del mondo fermano Ankara per 3 a 1 al Palabarton

Sir a passo spedito anche in Champions
Tgr
Il muro bianconero

Quello di stasera è il ventunesimo successo di fila da inizio stagione per la Sir, reduce dalla vittoria che l'ha incoronata campione del mondo in Brasile. Al Palabarton finisce 3 a 1 contro lo Ziraat Bank Ankara nel 4° turno della fase a gironi di Champions League. I parziali: 25-17, 19-25, 25-17 e 25-17. La squadra di coach Anastasi si conferma inarrestabile e riesce così a mettere un piede e mezzo sul primo posto nel girone. I Block Devils, reduci dalla faticosa trasferta brasiliana, sono più forti della stanchezza e dei ritardi dei voli e mettono in campo un’altra prestazione di rilievo dominando, con l’eccezione di un parziale, il match e conquistando la quarta vittoria nel girone. Anastasi, privo di Solè, mischia ancora le carte e lancia la diagonale di posto 2 Ropret-Herrera e Piccinelli libero, dando anche un turno di riposo a Leon. Le modifiche non mutano la qualità della squadra che, terzo set a parte, gioca alla grande al servizio (6 ace, 3 di Plotnytskyi), in attacco (65% di squadra) ed a muro (10 punti nel fondamentale). Mvp della partita l’opposto cubano Herrera che mette a ferro e fuoco la seconda linea avversaria con il suo braccio armato mancino chiudendo con 20 punti con il 62% sotto rete e 4 muri. Doppia cifra anche per gli scatenati Plotnytskyi (19 punti col 67% in attacco) e Semeniuk (16 punti col 63%) che deliziano i 2363 del Palabarton con giocate sopraffine. Flavio (9) e Russo (6) portano il loro contributo alla causa, Ropret gestisce al meglio l’attacco bianconero e Piccinelli in seconda linea si conferma libero di grande affidabilità. Sale dunque a quota 12 Perugia nel girone. Primo posto matematico molto vicino, l’11 gennaio a Lubiana il primo match point per chiudere il discorso. 
A fine partita è esplosa la festa bianconera con il pubblico che ha riabbracciato i nuovi campioni del mondo.