Sir campione del mondo

I Diavoli di coach Anastasi vincono il mondiale per club in Brasile, battendo per 3 set a 1 gli eterni avversari di Trento. Secondo trofeo stagionale per Perugia, imbattuta da venti partite.

Sir campione del mondo
tgr
il presidente della SIR Sirci con il capitano Leon


Verranno ricordati come gli eroi dei due mondi, i giocatori della Sir Susa Perugia campione del mondo: imbattuti in patria in Superlega e anche al di là dell'Atlantico. Servono quattro set ai Block Devils per liquidare Trento a Betim, in Brasile, e conquistare il primo trofeo internazionale della loro storia. Perugia parte piano e Trento ne approfitta portando a casa il primo set con il risultato di 20 a 25 grazie alle giocate di Michieletto. A cambiare l'inerzia della partita, nel secondo parziale, è l'ingresso di Oleh Plotnytskyi. L'ucraino alza il muro e martella palloni in attacco. La squadra ritrova fiducia e iniziano a girare anche Russo e capitan Leòn. Si lotta punto a punto e il secondo set si chiude 25 a 23. Trento prova a scappare nella terza frazione, ma è ancora  Plotnytskyi a riacciuffare gli avversarsi con una serie di battute rabbiose. E a mettere a terra le palle decisive ai vantaggi, nel terzo set, ci pensano Russo e Flavio a muro. Si cambia campo sul 27 a 25. Nel quarto parziale la Sir spinge in attacco e al servizio con Leòn ed Herrera. Sul 25-19, a Betim, si accende la festa.