Tre fratelli in carcere per spaccio

Sequestrati 300 grammi di cocaina e un chilo e mezzo di hashish

Tre fratelli in carcere per spaccio
tgr
Questura di Perugia

La base era la zona di Città della Pieve, ma la droga veniva smerciata nei territori di tre diverse province: oltre a Perugia anche Siena e Terni. Dopo oltre un anno di indagini, appostamenti e intercettazioni telefoniche da parte della squadra mobile della questura di Perugia, questa mattina è scattata l'operazione. Tre le ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse dal gip del tribunale di Perugia, su richiesta della Procura. In manette sono finiti 3 fratelli di origine albanese, regolari sul territorio nazionale ma con precedenti, accusati a vario titolo e in concorso di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nascondevano la droga in luoghi isolati o tra i ruderi: per eludere i controlli lasciavano quella destinata ai consumatori di una provincia nel territorio di un'altra, in modo da rendere più difficoltose le indagini. Sequestrati circa 300 grammi di cocaina e un chilo e mezzo di hashish che sul mercato avrebbero fruttato oltre trentamila euro. Nelle abitazioni degli indagati sono poi stati trovati duemila euro in contanti e 5 telefoni cellulari.