Bandecchi, conti dissequestrati

L'indagine della procura di Roma contesta l'evasione fiscale sull'attività di Unicusano

Bandecchi, conti dissequestrati
tgr
Stefano Bandecchi

La procura di Roma sta provvedendo al dissequestro dei conti correnti dell'Università Niccolò Cusano e delle società ad essa collegate coinvolte nell'inchiesta che vede indagato per evasione fiscale, fra gli atri, il fondatore dell'ateneo telematico e presidente della Ternana Stefano Bandecchi. Fra i conti correnti dissequestrati anche quelli della società rossoverde. A Bandecchi i magistrati della procura di Roma contestano una evasione fiscale di circa 20 milioni di euro derivata dalle attività commerciali dell'ateneo. “Stiamo riacquisendo la normale operatività dell'università e i collaboratori a fine mese riceveranno regolarmente lo stipendio” ha dichiarato Bandecchi, che ha sempre sostenuto di operare nella correttezza.