Incidente di caccia, muore poliziotto

Nei prossimi giorni l'autopsia sul corpo del 45enne Daniele Tardocchi, a ucciderlo un colpo partito dal suo fucile. E' la seconda vittima in pochi giorni

Incidente di caccia, muore poliziotto
Lcc
L'ispettore Daniele Tardocchi

Sarà effettuata nei prossimi giorni l'autopsia sul corpo di Daniele Tardocchi, il 45enne ispettore di polizia del commissariato di Spoleto, morto durante un battuta di caccia nei boschi il località Balduini, tra le frazioni di Crocemarroggia e Baiano. Ad ucciderlo, secondo quanto fin qui ricostruito, un colpo partito dal fucile che imbracciava che lo ha raggiunto al volto. il 45enne avrebbe perso l'equilibrio su un tratto ripido della boscaglia provocando inavvertitamente lo sparo. I soccorritori, allertati dai compagni che erano usciti con lui all'alba, hanno tentato a lungo di rianimarlo, ma per il 45enne non c'è stato nulla da fare: lascia la moglie un bimbo di 3 anni. Sulla tragedia indaga la polizia, Commissariato di Spoleto e questura di Perugia. Si tratta del quarto incidente di caccia solo nell'ultimo mese. Dieci giorni fa ad Assisi, durante una battuta di caccia al cinghiale, in circostanze ancora da chiarire del tutto, era morto a 24 anni  Davide Piampiano. In altri due incidenti erano rimasti feriti altri due cacciatori a Padule e a Pietrafitta.