Lite con il compagno, chiede aiuto in “codice” alla vicina

Immediato l'intervento della Polizia: identifica un 44enne italiano

Lite con il compagno, chiede aiuto in “codice” alla vicina
tgr
Questura di Perugia

Spaventata dopo le minacce del compagno al culmine di una lite, si è chiusa in camera da letto e dalla finestra ha fatto un cenno alla vicina, pronunciando una parola in "codice", concordata precedentemente con lei come segnale di pericolo. L'amica ha capito al volo di cosa si trattava e ha chiamato il 112 numero unico di emergenza. A quel punto i poliziotti sono intervenuti nell'abitazione, a Perugia. Terminati tutti gli accertamenti, la donna – informata della possibilità di sporgere denuncia - ha prelevato i propri effetti personali e si è allontanata dalla casa. L’uomo, un 44enne italiano, è stato identificato. Gli agenti della Volante hanno inserito l’intervento nella piattaforma “Scudo” una banca dati interforze realizzata del ministero dell’Interno, che consente di archiviare e monitorare in tempo reale le dinamiche dei fenomeni di violenza. In memoria restano così non solo episodi di violenza, da codice rosso, ma anche accesi litigi che potrebbero degenerare in maltrattamento o atti persecutori. 

di Andrea Rossini