Ricoveri e attualmente positivi in crescita

In Umbria e in altre tre regioni sale l'occupazione delle terapie intensive secondo la rilevazione di Sebastiani (Cnr)

Ricoveri e attualmente positivi in crescita
tgr
Un reparto ospedaliero

Sono in aumento i ricoveri Covid e gli attualmente positivi in Umbria, secondo i dati della Regione. I nuovi casi giornalieri sono 136 e gli attualmente positivi 4.119, in aumento del 14,5 per cento su base settimanale. 
I ricoverati sono 272 (13 in più rispetto al primo gennaio), di cui 138 in area medica Covid e nove (due in più nelle ultime 24 ore) in terapia intensiva. Rispetto alla scorsa settimana, si registra un aumento percentuale dei ricoverati del 2,4. Nei primi due giorni nell'anno non ci sono stati altri decessi. 

E l'Umbria figura tra le quattro regioni in cui aumenta l'occupazione delle terapie intensive (le altre sono Abruzzo, Emilia Romagna e Sardegna). Secondo l'analisi del matematico Giovanni Sebastiani,  del Consiglio Nazionale delle Ricerche la sequenza dell'occupazione dei reparti di terapia intensiva è in crescita in Abruzzo con un valore medio al 29 dicembre pari a circa il 7% e un tasso medio di aumento pari a circa lo 0.5% al giorno, in Emilia Romagna (6%, 0.1%), Sardegna (3.5%, 0.05%) e Umbria (10%, 0.1%). In quest'ultima regione è in fase di crescita anche l'occupazione dei reparti ordinari (40%, 0.3%).
Un'iniziale fase di crescita, infine, si osserva anche in poche province, "con i casi più marcati proprio nelle province umbre di Perugia e Terni. E' da osservare - conclude Sebastiani - che Umbria e Toscana in passato sono state per diverse volte le regioni dove, prima che in altre, è iniziata una nuova fase espansiva della diffusione dell'epidemia di Covid-19".