Le ferite di San Pellegrino

Se ne sono andate undici famiglie. In tanti ancora nei prefabbricati

Uno dei borghi dove il terremoto ha inflitto le ferite più profonde è San Pellegrino di Norcia.
Dal sisma del 2016, se ne sono andate 11 famiglie. Due persone sono rientrate nelle abitazioni e otto case sono in costruzione. Gli altri residenti rimasti sono ancora nei prefabbricati. Qui la ricostruzione è molto indietro. Restano gli immobili sventrati, un tappeto di macerie e pochissime persone che, come fantasmi, si aggirano per la zona rossa. Chiedono un incontro e maggiore attenzione al commissario straordinario per la ricostruzione, Giovanni Legnini.