E' partita dall'Umbria la quinta ondata

Ricoveri e tasso di positività in crescita da 12 giorni. La marcata mobilità degli umbri potrebbe spiegare la maggior diffusione delle varianti

Si avvicina la fine dello stato di emergenza. L' Umbria si prepara al ritorno alla normalità secondo il cronoprogramma dettato dal governo ma intanto i contagiati dal covid continuano a salire. Gli attualmente positivi diventano 20298. I nuovi positivi nelle ultime 24 ore sono stati 2307. Scende la pressione sugli ospedali dove i ricoveri passano da 186 a 179. Sempre 3 i letti occupati nelle terapie intensive. 2 i decessi registrati oggi. Secondo il matematico del Cnr Giovanni Sebastiani  è dall'Umbria e dalla Calabria che è partita la quinta ondata. Qui infatti i ricoveri e il tasso di positività hanno iniziato a  crescere circa 12 giorni fa mentre nelle altre regioni soltanto da una settimana. Gli umbri manifesterebbero una maggiore micro e macro mobilità che potrebbe spiegare perché qui le varianti si sono diffuse prima. Serve cautela  in vista della fine delle restrizione. Secondo l'esperto sarebbe stato opportuno attendere almeno un' inversione di tendenza.