Fridays for future, in marcia per il clima

Studenti in piazza questa mattina anche nel capoluogo umbro in difesa dell'ambiente e per transizione ecologica.

Persone, non profitto". Con questo slogan Perugia torna in piazza per lo sciopero globale per il clima insieme ad altre 77 città italiane e quasi 700 in tutto il mondo. In un periodo in cui è sempre più chiaro quanto la questione climatica sia legata al mantenimento di democrazia e pace. A fine febbraio l'assemblea legislativa dell'Umbria aveva dichiarato lo stato di emergenza climatica e ambientale, impegnandosi a dare massima priorità al problema all'interno dell'agenda regionale. Ora gli attivisti aspettano iniziative concrete, a partire da interventi sulla mobilità sostenibile.

Nel servizio i commenti di Manuele Volpe, attivista Friday for future. Martina Palmisano, Legambiente Umbria e Francesco Palmiotto presidente Consulta provinciale studenti.