Pesanti incognite sul turismo di primavera

Fra Pandemia e crisi Ucraina, pesanti incognite e grande incertezza per il turismo umbro in vista della Pasqua. Si spera nelle prenotazioni last minute.

A due settimane dalla Pasqua, la situazione relativa al turismo in Umbria è ancora molto incerta. C'è grande cautela tra gli operatori del settore, che però non si scoraggiano.
Soprattutto i rincari delle bollette e del prezzo dei carburanti stanno rallentando le prenotazioni dei turisti italiani e stranieri in alberghi, campeggi e strutture agrituristiche.
Le famiglie italiane, in particolare, potrebbero puntare sul “last minute”. 

Nel servizio le interviste a Mario Salciarini, presidente associazione turistica “Iridium” e Gloria Margaret Pierini imprenditrice alberghiera.