Un protocollo per fornire supporto ai malati di sclerosi multipla

Accordo fra Aism e l'associazione dei comuni umbri


Ogni due ore e mezza una persona riceve in Italia una diagnosi di sclerosi multipla, sono circa 2000 le persone con SM nella nostra regione. Prende il via una collaborazione, rinnovabile, che avrà durata tre anni tra Aism, l'associazione italiana sclerosi multipa e l'Anci Umbria, l'associazione dei comuni. Firmato un protocollo per la promozione di diritti, salute inclusione scolastica e lavorativa delle persone malate. I comuni umbri si vogliono così impegnare in modo concreto a supportare l'associazione.  

Nel servizio Annita Rondoni consigliere nazionale Aism e Michele Toniaccini presidente Anci umbria.