Ancora nessuna traccia di Massimo Giua

Proseguono le ricerche del pilota 63-enne di Castiglione del lago disperso sulle Alpi svizzere. Era decollato da Siegen e doveva arrivare ad Arezzo

Secondo le autorità, che continuano a sorvolare l’area impervia, non c’è più speranza di ritrovare in vita in vita Massimo Giua. Le operazioni, sospese ieri a causa delle avverse condizioni meteo e del rischio frane, sono riprese in mattinata, ma ancora non c'è nessuna traccia del pilota umbro, l'unico a bordo del Cessna 208 caravan da venti posti che si è schiantato in una zona ripida e innevata, 1700 sul livello del mare. Il relitto è stato localizzato poche ore dopo grazie ai droni. Sull'incidente indaga la procura elvetica. “La situazione è tragica", dice il fratello, pilota di aerei leggeri. 

Il servizio di Andrea Rossini

Montaggio Carlo Bartolucci