Uno sportello per i profughi

A Terni nasce il servizio per gli ucraini arrivati in città.

C'è chi cerca informazioni sul permesso di soggiorno, chi deve mandare i figli a scuola e chi, molto più semplicemente, ha bisogno di una voce amica per sentirsi un po' a casa dopo essere scappato da casa propria sotto l'incubo delle bombe. Primo giorno di attività a Terni dello sportello di informazione per i cittadini ucraini in arrivo in città. Ad accoglierli c'è Marta, mediatrice culturale ucraina che vive a Terni da sette anni. Un servizio voluto dal comune, come spiegano gli assessori alla scuola e al welfare, Fabrizi e Cecconi.