Guida all'impresa sostenibile

La maggior parte delle piccole imprese umbre non investono sulle tecnologie green. Un protocollo firmato alla Camera di Commercio aiuterà le micro realtà d'impresa a operare la svolta green

Delle quasi 95mila aziende umbre, solo il 5 per cento ha investito in prodotti e tecnologie green tra il 2016 e il 2020. Quasi sempre si tratta di imprese di medie-grandi dimensioni. In Umbria, sono 13mila le imprese che hanno raggiunto la certificazione ISO14001, appena 12 la certificazione EMAS. Sono alcuni dei numeri dell'analisi condotta da Ecocerved. Secondo il report, le micro imprese, che rappresentano la quasi totalità dei soggetti aziendali della regione, non hanno risorse o conoscenze sufficienti per intraprendere il percorso di transizione ecologica e investire in politiche green. Per venire incontro a questa galassia di realtà, è stato sottoscritto un protocollo tra sette soggetti: Camera di Commercio, Regione, Arpa, Confindustria, CNA, Confagricoltura e Confcommercio. La cabina di regia appena costituita, avrà il compito di redigere un compendio di best practice (che sarà pronto entro settembre) da sottoporre alle imprese, che potranno così avviare percorsi green verso la sostenibilità ambientale e l'ottimizzazione produttiva.

Nel servizio, l'intervista a Roberto Giannangeli, membro del CNA e della Camera di Commercio dell'Umbria.