Lavori infiniti

Andranno avanti almeno fino al 2025 gli interventi lungo la E45. Il piano Anas coinvolge anche le altre arterie. Un miliardo di lavori

Uno spartitraffico centrale di ultima generazione rappresenta uno degli interventi più innovativi che Anas sta portando avanti sulle strade umbre con il piano da un miliardo di euro già finanziati diventato operativo dal 2018. Lavori  che rimettono a nuovo le principali arterie della regione dalle pavimentazioni, alle barriere di sicurezza, agli impianti, alla segnaletica. E' un intervento profondo quello che si sta facendo su oltre 800 chilometri di rete. Si lavora, spiega Anas, cercando di non chiudere completamente le strade e raggiungendo un numero massimo di 12 cantieri in contemporanea ma l'impegno è considerevole e ci vorrà ancora del tempo. Il 2025 - ha detto ai nostri microfoni il responsabile area gestione rete di Anas Andrea Primicerio-  l'anno in cui si contata di completare il risanamento della E45. Nei prossimi mesi i lavori si concentreranno nell'area dell' Altotevere e sulla Terni - Orte dove verranno eseguite opere di risanamento e messa in sicurezza per un totale di 90 milioni di euro. Interessato da interventi anche il raccordo Perugia-Bettolle soprattutto nel tratto tra Corciano al lago Trasimeno. Il piano coinvolge anche la strada Flaminia e la Centrale umbra.