Ricostruzione: cantieri a rischio chiusura

L'allarme delle associazioni di categoria: "l'aumento vertiginoso del costo delle materie prime rischia di fermare i lavori nelle aree colpite dal sisma".

Il costo delle materie prime è quasi raddoppiato, ma il prezzario nelle zone del cratere del sisma è fermo al 2018. “Le imprese vanno in perdita - dicono le associazioni che rappresentano il settore - occorre stabilire dei prezzi congrui per portare avanti la ricostruzione”. Si attende la nuova ordinanza del commissario straordinario Giovanni Legnini, dopo la cabina di regia a cui ha preso parte anche il sindaco di Norcia Nicola Alemanno.