In Umbria record di ricoveri Covid in area non critica: 260 pazienti

I dati Agenas collocano la nostra regione al primo posto in Italia con il 40 % dei posti occupati

260 pazienti Covid ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali umbri. Una dato che ci fa registrare il record negativo tra le regioni italiane con la percentuale più alta di occupazione dei posti letto nei reparti di 'area non critica'. Ovvero il 40%, secondo l'Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. La media italiana si attesta sul 15 per cento. Si avvicinano ai nostri livelli solo Calabria e Basilicata, rispettivamente con 32 e 27 per cento. Va meglio per fortuna sul fronte delle terapie intensive dove l'Umbria con il 2 per cento registra un tasso di occupazione tra i bassi tra le regioni. Meglio di noi Molise e Val d'Aosta con lo zero per cento.