Il progetto del parco eolico più grande dell'Umbria

Sette pale, 3 nel comune di Castel Giorgio e 4 in quello di Orvieto, ognuna da 6 megawatt. E' in corso la valutazione di impatto ambientale al ministero della transizione ecologica. Ma le amministrazioni locali sono contrarie

Diventerebbe il parco eolico più grande dell'Umbria. Sette pale, 3 nel comune di Castel Giorgio e 4 in quello di Orvieto, ognuna da 6 megawatt. Una potenza complessiva che fa rientrare il progetto di un'azienda di rinnovabili nella competenza dello stato. Da novembre è in corso la valutazione di impatto ambientale al ministero della transizione ecologica. Le amministrazioni locali attendono di essere sentite per esprimere la propria contrarietà. L'Umbria è una delle regioni in cui l'eolico risulta meno sviluppato. Gli obiettivi saranno presto aggiornati per il 2030. La strategia regionale sembra voler puntare su efficientamento energetico, piccoli impianti e agrivoltaico. Nel servizio abbiamo intervistato il sindaco di Castel Giorgio Andrea Garbini, il vicesindaco di Orvieto Mario Angelo Mazzi, Maurizio Zara presidente di Legambiente Umbria e Andrea Monsignori direttore del settore sostenibilità e impatto ambientale della Regione Umbria.

di Giulia Bianconi