Insieme per sostenere i media ucraini

Festival del Giornalismo. Siglato un documento a sostegno dei media e degli operatori del giornalismo indipendente in Ucraina per garantire la libera informazione

Una delle questioni non secondarie della guerra russo-ucraina, riguarda la narrazione dei fatti: esiste, in effetti, un problema di indipendenza dei media. Questo tema è stato al centro di un panel, organizzato dalla Thomson foudation, uno degli eventi di punta della quarta giornata del festival internazionale del giornalismo, in corso a perugia. "L'Ucraina invasa: il ruolo cruciale dei giornalisti locali"; questo il titolo dell'evento. Garantire il flusso di informazioni, in un contesto di guerra.

La Thomson foundation ha formato oltre 1500 giornalisti nei programmi in ucraina. Questi, grazie ad una rete regionale di supporto, hanno svolto un ruolo cruciale nel coprire gli eventi bellici, garantendo in molti casi la sicurezza della popolazione. L'evento è stato l'occasione per sottoscrivere un documento di sostegno "ai media e agli operatori del giornalismo indipendente in ucraina, chiedendo per loro l'incolumità e la sicurezza nell'informare liberamente.

Nel servizio l'intervista a Daryna Shevchenko Ceo The Kyiv Independent.