Il recupero della storica Spoleto-Norcia. I progetti in campo

Tre giorni per parlare delle opportunità turistiche legate al vecchio tracciato. Le immagini in bianco e nero

La storia del territorio è passata qui. Dal tracciato del trenino che collegava Spoleto a Norcia, 52 chilometri attraverso la Valnerina passando dai suggestivi centri di Vallo di nera, Scheggino, Borgo Cerreto, Sant'anatolia di Narco, Serravalle. La corsa fu soppressa il 31 luglio del 1968 ma quel tracciato ancora oggi racchiude grandi risorse. A Spoleto da venerdì  a domenica si parlerà proprio di questo. Una tre giorni di incontri, dibattiti, confronti ed escursioni per capire come accelerare sul progetto di recupero che dovrebbe rendere questo percorso un catalizzatore turistico. Al Chiostro di San Nicolò verrà presentato lo studio di fattibilità. Ad oggi sono 11 i chilometri già aperti, 22 quelli recuperati. L'intento ora è dare ai decisori politici un progetto concreto e fattibile per intercettare i fondi necessari al recupero di tutto il tracciato che sarà fruibile per tante tipologie di utenti.

Nel servizio di Erika Baglivo l'intervista a Stefania Nichinonni, Comune di Spoleto.