Una class action antinquinamento

Europa Verde propone una Class Action per rivendicare il diritto dei cittadini ad essere informati sui dati relativi all'inquinamento del suolo dell’aria nella Conca ternana

A Prisciano negli ultimi 7 anni per 5 volte i valori di concentrazione del nichel nell'aria hanno superato la soglia di 20 nanogrammi al metrocubo stabilita dalla legge. In viale Brin si raggiunge la media invernale di 120 nanogrammi al metro cubo, 6 volte i valori normati. Allontanandosi dall’acciaieria i valori scendono. Lo rivela uno studio del Dipartimento di Chimica dell’Università La Sapienza. Europa Verde propone una Class Action per rivendicare il diritto dei cittadini ad essere informati sui dati relativi all'inquinamento del suolo dell’aria nella Conca ternana. L’iniziativa fa seguito alla diffida inviata alla Regione e al Comune di Terni, e all'esposto presentato alle procure dei 2 capoluoghi di provincia umbri. Europa Verde chiede alla Regione di pubblicare la Carta dei Servizi che sul sito è in bianco. Nel servizio l'intervista a Gianfranco Mascia, portavoce di Europa verde Umbria.
di Antonio Barillari