Umbria indietro sulla quarta dose ai fragili

Secondo il report della Fondazione Gimbe la copertura è poco al di sopra del 4% mentre la media nazionale è dell'11,5%

Preoccupa  la frenata delle vaccinazioni. Secondo i dati della Regione, quasi 60mila umbri, il 7,3 per cento della popolazione con più di 12 anni, non ha protezioni contro il Covid-19 perché non vaccinata o mai contagiata. 7.825 le persone che hanno ricevuto la quarta dose o secondo richiamo, su una platea di oltre 112mila soggetti che potrebbero riceverla perché ultra ottantenni o fragili. La Regione, fa sapere il commissario Covid Massimo D'Angelo, sta predisponendo un programma per completare la somministrazione della quarta dose a tutti gli ospiti delle strutture socio-sanitarie.  "In questo momento - ha spiegato - il virus ha una elevata diffusione nelle comunità chiuse. Gli ospiti sono soggetti fragili potenzialmente esposti a un rischio più severo in caso di contagio e quindi è importante proteggerli con il secondo booster".  Secondo il report Gimbe nella nostra regione la copertura vaccinale con la quarta dose per over 80, ospiti di RSA e fragili nella fascia 60-79 è del 4,1% mentre la media Italia è all'11,5%. Intanto nella settimana 11-17 maggio sono diminuiti in Umbria i contagi da Covid 19 ma restano sopra la media nazionale i posti letto in area medica occupati da positivi, sotto la media quelli in terapia intensiva.