Raccolta abusiva di tartufi, tre multati

Oltre alla confisca del tartufo raccolto illegalmente, i raccoglitori abusivi sono soggetti ad una sanzione amministrativa di circa 1000 euro più la sospensione del tesserino per un periodo variabile da 6 mesi a 2 anni

I carabinieri forestali di Spoleto in collaborazione con i carabinieri di Campello sul Clitunno, a notte fonda, hanno sorpreso un cavatore al termine della raccolta abusiva, accompagnato da due cani, in possesso di circa 7 kg di tartufi illegalmente raccolti. Il giorno successivo il cavatore è stato invece, individuato immediatamente nel bosco intento alla raccolta e prontamente fermato in possesso di circa 0,5 kg di tartufi; questa volta è stato fermato pure il figlio che faceva da autista ed era in sosta durante la raccolta. I raccoglitori, oltre alla concorrenza sleale nei confronti di chi rispetta le regole anticipando la raccolta, apportano anche danni alle tartufaie. Oltre alla confisca del tartufo raccolto illegalmente, i raccoglitori abusivi sono soggetti ad una sanzione amministrativa di circa 1000 euro più la sospensione del tesserino per un periodo variabile da 6 mesi a 2 anni. Prima dell’apertura della stagione di raccolta prevista per l’ultima domenica di maggio i militari vogliono scoraggiare il proliferare di questa pratica illegale svolta in genere di notte con l’ausilio dei cani.