Università, un bando per accogliere studenti e docenti

L'ateneo perugino ha pubblicato un bando per ospitare 40 studenti e 10 ricercatori e docenti che scappano dalla guerra. Al termine di 5 mesi di studio i beneficiari torneranno nel proprio Paese

Passa anche attraverso le università il sostegno al popolo ucraino. Corridoi umanitari accademici per garantire la continuità degli studi a quanti, professori, studenti e ricercatori, hanno dovuto lasciare il Paese. L'ateneo perugino ha pubblicato un bando per ospitare 40 studenti e 10 ricercatori e docenti per 5 mesi. Non si tratta di ospitare cervelli in fuga perché, al termine del periodo di studio, i beneficiari torneranno nel proprio Paese con la speranza che la guerra sia finita. Nel servizio l'intervista a Stefania Stefanelli, delegata per l'internazionalizzazione dell'Università di Perugia.

di Dario Tomassini