Bartolini vicepresidente nazionale della Cia

L'umbro Matteo Bartolini diventa il numero 2 della Confederazione italiana degli agricoltori. Un incarico che arriva in un momento particolarmente difficile fra aumento dei costi delle materie prime e dell'energia

Costi delle materie prime e dell'energia, politiche per favorire l'agricoltura e l'allevamento, anche per far fronte a nuove problematiche, come la peste suina. Sono queste le priorità di Matteo Bartolini, già alla guida della Cia Umbria, da ieri vicepresidente nazionale per il centro Italia. Bartolini ha anche la delega alle politiche europee; proprio l'Europa può costituire una risposta. Come le comunità energetiche. Si punta all'attivazione di Comunità del cibo.

di Valentina Antonelli