Seggi aperti. L'Umbria al voto fra referendum e amministrative

45mila umbri chiamati al voto per scegliere i sindaci di 7 città. Si vota fino alle 23 di questa sera

Sono poco meno di 45mila gli umbri chiamati al voto per il rinnovo delle amministrazioni comunali in 62 sezioni di 7 città. 6 in provincia di perugia (Cascia, Deruta, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo, Todi e Valtopina) 25mila elettori circa e 37 sezioni; 1 in provincia di terni (Narni), 15mila 500 e 25 sezioni.
In questi comuni, e in tutto il resto della regione, come in tutta Italia, le urne saranno aperte per il voto sui cinque referendum in tema di giustizia. 
I seggi hanno aperto questa mattina alle 7 e chiuderanno alle 23. Subito dopo inizierà lo spoglio delle schede per i quesiti referendari, mentre la conta per il rinnovo dei municipi inizierà alle 14 di lunedì. In 5 dei 7 comuni umbri dove si svolgono le amministrative, le votazioni sono a turno unico: Todi e Narni, gli unici comuni oltre i 15mila abitanti, potrebbero invece essere interessati dal turno di ballottaggio, domenica 26 giugno, qualora nessun candidato riuscisse a raggiungere il 50 per cento + 1 delle preferenze.
Il servizio di Lorenzo Materazzini.