Unità continuità assistenziale, la sperimentazione non decolla

Annunciato il via al servizio dalla Usl Umbria 1, pochi però i professionisti disposti ad accettare il nuovo incarico. A rischio le cure a domicilio in questa nuova ondata di contagio

Sarebbe dovuta partire da oggi nella Usl Umbria 1 l'attività delle Unità di continuità assistenziale in sostituzione alle Usca. Pochi però i medici disponibili ad accettare
Il servizio di Riccardo Milletti, con l'intervista a uno degli operatori