Usura, a rischio molte aziende ternane

Sono oltre 900, secondo Bankitalia, le aziende ternane in sofferenza. Che corrono un rischio maggiore di finire nelle mani degli usurai

Crisi economica, problemi di liquidità e difficoltà di accesso al credito. Sono i fattori principali che spingono gli imprenditori tra le braccia degli usurai. Il ternano è un territorio storicamente sensibile in questo senso. Secondo Eurispes, la percentuale di rischio di permeabilità all'usura è più alta rispetto alla media nazionale. Lo conferma uno studio della CGIA di Mestre, su elaborazione di dati Bankitalia. 919 le imprese ternane in sofferenza che corrono il rischio di affidarsi alla criminalità per salvarsi. L'allarme lo lancia Confartigianato Terni.

Nel servizio, le voci di Michele Medori, Direttore Confartigianato Terni, e di Umberto Alunni, Presidente Confartigianato Fidi Umbria Orientale