La terra del lago

Terra emersa là dove fino a qualche anno fa c'erano le acque del lago. A lanciare l'allarme per il Trasimeno anche la Cooperativa dei pescatori. La siccità negli scatti di un fotografo

Sono profonde le crepe di quello che era il fondo del lago mentre ormai è terra emersa. Resta qualche conchiglia, un canale in cui l'acqua ristagna. Trasimeno, zona Montebuono, tra San Savino e Sant'Arcangelo. Su questo lato, poco profond,o gli effetti della siccità sono evidenti. Dove c'era acqua è cresciuta una fitta vegetazione. Avvistare la tipica fauna del posto è sempre più difficile. Abbiamo visitato queste zone con il fotografo Riccardo Cacioppolini che da oltre 20 anni frequenta il Trasimeno e lo immortala nei suoi scatti che condivide in un gruppo Facebook.

La siccità, che ha fatto scendere il livello del lago di quasi un metro e 30 sotto lo zero idrometrico, colpisce duramente l'attività dei pescatori, già alle prese con cambiamenti climatici e aumenti di carburanti ed energia. 

Nel servizio di Giulia Bianconi anche l'intervista a Valter Sembolini, amministratore delegato Cooperativa pescatori.