Sempre più cemento

Assisi tra i 10 comuni in Umbria dove è maggiore la percentuale di consumo di suolo, Perugia in cima alla lista in termini assoluti.

Polly tra poco non vedrà più Assisi così come gli altri abitanti di via Borsi. Una nuova speculazione edilizia si sta mangiando la campagna tra il centro storico e la frazione di Santa Maria degli Angeli. Altre cinque villette a due piani. Altro cemento. Secondo i dati Ispra Assisi è uno dei 10 comuni in Umbria dove è maggiore la percentuale di consumo di suolo in barba al piano regolatore astengo del 72 che estendeva un vincolo paesaggistico su tutto il territorio. Poi sono arrivate le varianti soprattutto quella del 2004 e i terreni agricoli sono diventati edificabili. In Umbria in generale calano i residenti ma aumentano i volumi edificati. Perugia è il comune dove si cementifica di più in termini assoluti. 10 ettari ogni anni. Non stiamo parlando di abusi edilizi, ma di una edificazione selvaggia autorizzata. Questo significa che l'obiettivo dei volumi zero, previsto nel pnrr, viene colpevolmente ignorato dalla maggior parte degli amministratori. Nel servizio di Francesca Romana Elisei le interviste a POLLY BROOKS (COMITATO NO CEMENTO ASSISI), MARIANO SARTORE (URBANISTA UNIVERSITA' DI PERUGIA), MAURIZIO ZARA (PRESIDENTE LEGAMBIENTE UMBRIA).