Incendio a Schiavo di Marsciano. Si indaga sulle cause

Sono più di uno i roghi che si sono sviluppati nelle campagne che circondano la zona abitata. La situazione ora è sotto controllo. Le fiamme sono arrivate a ridosso di un agriturismo.

Senza tregua il lavoro dei vigili del fuoco umbri da nord a sud della regione. L'ultimo incendio in ordine di tempo si è sviluppato nella frazione di Schiavo di Marsciano.  A fuoco i campi di grano intorno alla zona abitata. Paura nella popolazione che abita la frazione, le fiamme sono arrivate vicino ad un agriturismo. Fortunatamente i pompieri sono riusciti a circoscriverle con particolare difficoltà visto che continuava a soffiare un forte vento nella zona. Sul posto per la prima fase ben 4 squadre mentre poi per la sorveglianza e la bonifica è rimasta l'unità  di Todi. L'incendio è iniziato su più punti dell'area ed è per questo che sono subito scattate le indagini sulle origini del rogo da parte dei carabinieri.
Questoo non è stato l'unico intervento della giornata di domenica. A San Faustino di Massa Martana ha ripreso vita l'incendio che era stato spento il giorno prima e che aveva distrutto 17 ettari di stoppie e 3 ettari di bosco. Per spegnerlo definitivamente è stato richiesto l'intervento di un canadair che ha prelevato l'acqua dal lago di Piediluco. Le squadre dei vigili del fuoco sono intervenute nuovamente anche a San Giustino, in località Pitigliano, per l'incendio in un campo. Vista la situazione  il comando provinciale di Perugia presenterà una campagna di promozione contro il rischio incendi.