Tornato in libertà, ma con restrizioni, il medico no vax folignate

Era stato arrestato a marzo con l'accusa di avere rilasciato certificati irregolari di esenzione dal vaccino. Dovrà osservare il Divieto di dimora e avvicinamento a Torino

Giuseppe Delicati, il medico arrestato lo scorso marzo con l'accusa di avere rilasciato certificati irregolari per l'esenzione del vaccino anti-Covid, è tornato in libertà, ma dovrà osservare il divieto di dimora e avvicinamento a Torino. Il medico, originario di Foligno, deve rispondere di falso e omicidio colposo per il decesso di un paziente non vaccinato di 70 anni. Il suo difensore - l'avvocato Gianluca Visca - spiega ai microfoni della Tgr Umbria che il caso è ancora da chiarire.

Il servizio è di Dario Tomassini