Pinocchio di oggi

Al Todi Festival va in scena il racconto del celebre personaggio di Collodi reinterpretato dal coreografo Emilio Calcagno. Una prima nazionale che ha fatto il tutto esaurito

Non ha il naso lungo perché non ha fiuto. Il  Pinocchio raccontato sul palcoscenico del Todi Festival dal coreografo Emilio Calcagno è un bambino che conosce, sbaglia, cade e si rialza. Di fate anziché una ce ne sono ben tre e il paese dei balocchi è un rave party raccontato attraverso cortometraggi registrati ai piedi dell' Etna, in sicilia, con 50 ragazz.i Il risultato è un dialogo tra danza e cinema. I movimenti dei 5 danzatori si intrecciano con le immagini proiettate alle loro spalle. Un racconto attualizzato dove però si ritrova la storia di Collodi. Una prima nazionale che puntella il valore del Todi Festival ancora pronto a regalare grandi emozioni come dice al microfono di Erika Baglivo il direttore artistico Eugenio Guarducci. Nel servizio anche l'intervista al coreografo Emilio Calcagno.