A Pietralunga il campus di Libera sui terreni confiscati alla mafia

25 i ragazzi arrivati da tutta Italia

A Pietralunga, nel primo bene confiscato alla mafia in Umbria,  sono arrivati 25 ragazzi da tutta Italia per i campi estivi di Libera. Giovani volontari che lavorano la terra e dedicano parte delle proprie vacanze all'impegno nelle reti territoriali dell'antimafia. 

Nel servizio di Simona Giampaoli le interviste a Sergio Sottani Procuratore generale della Corte d'Appello di Perugia e Flavia Fortunati responsabile del campo Libera.